TORINO ON LINE,www.torinonline.net ,Torino
Condividi
Hotel a Bassano Meteo Mappa città






TorinOnline.net


ATTUALITA'

Torino : Al via il salone internazionale del libro

18 maggio 2017 - Ressa alle biglietterie e agli ingressi del Lingotto, tra le file per i controlli e quelle per gli accrediti, in occasione della prima giornata del Salone Internazionale del Salone del Libro di Torino. Sono centinaia le persone in coda già da questa mattina per assistere agli appuntamenti in programma. Il taglio del nastro alla presenza dei ministri Dario Franceschini e Valeria Fedeli e del presidente del Senato Pietro Grasso.
La 30a edizione , la prima dopo lo strappo di Milano, sembra dunque partire sotto i migliori auspici. "Mai abbassare la guardia, mi sono ripreso solo questa mattina vedendo le fila alle casse", commenta il direttore Nicola Lagioia. "L'augurio è che questi cinque giorni di passione per il libro uniscano la città e il Paese al suo Salone - aggiunge il presidente Massimo Bray.- Sarebbe importante che a maggio del prossimo anno intorno al nostro Salone ci fosse un Paese unito che trovi la forza di lavorare insieme senza polemiche inutili".
All'inaugurazione era presente il presidente del Senato Pietro Grasso. "Per me un vero piacere e un onore poter partecipare all'inaugurazione della 30a edizione del Salone Internazionale del libro. - ha esordito nel suo intervento - Vorrei innanzitutto ringraziare tutti coloro che hanno contributo alla realizzazione di questo evento, i curatori, gli editori, i lettori che oggi sono presenti e quanti verranno numerosi a visitare il salone. Un ringraziamento particolare anche a tutti i librai italiani che, seppur apparentemente nell’ombra, quotidianamente con le loro grandi e piccole librerie, alimentano un'istruzione permanente nel nostro Paese.
Il Salone - ha continuato - può considerarsi la massima manifestazione in Italia dedicata all'editoria, alla lettura e alla cultura e fra le prime d'Europa. E' straordinario pensare come un'iniziativa nata quasi per caso nel 1988, anno in cui viene inaugurato il primo Salone sia oggi un contenitore energico e vivace di cultura che si è spinto "Oltre il confine" che è proprio il titolo di questa edizione che, perfettamente reso nell'immagine della locandina dove un libro scavalca il muro, rimarca l'importanza della lettura e della cultura, indispensabili congiuntamente a superare non solo barriere mentali e ideologiche ma anche culturali e sociali. Nonostante la cultura sia soggetta giorno per giorno a cambiamenti molto veloci, ciò a cui non possiamo assolutamente rinunciare è la ricchezza e la capacità straordinaria della scrittura, il profumo di quella carta stampata che sembra evocare, ancor prima delle parole, immagini e pensieri.
Leggere un buon libro, - ha sostenuto la seconda carica dello Stato - rende più liberi, più capaci di comprendere la realtà esterna e di valutarne criticamente le dinamiche. Leggere è una ricchezza privata ma nel contempo un bene comune, un ossigeno per la coscienza. Fare cultura vuol dire relazionarsi, mettere insieme, conoscere. Più si conosce, più si è liberi. Una libertà che nasce da un confronto continuo e costante nel tempo, da un momento di riflessione che serve ad ognuno di noi per ascoltarsi, per scoprirsi, per aprirsi agli altri e per crescere". Poi il presidente Grasso ha chiosato :"Nonostante l'affermazione galoppante di internet e degli strumenti digitali, ormai imprescindibili per la circolazione e la diffusione della cultura, questi non potranno mai sostituire l'incontro con il libro che inizia con il sapore della scelta e va oltre l'ultima pagina letta, quella sensazione di un qualcosa in più che ti rimarrà dentro per sempre.
La lettura ci offre la possibilità di vivere realtà parallele alla nostra e quindi di decodificare con maggiore consapevolezza ciò che ci circonda. Una società più consapevole, più matura, più democratica non può prescindere da un dialogo che si alimenta soprattutto attraverso i libri. Sono certo - ha concluso Grasso - che anche questa edizione del Salone saprà offrire ai tanti lettori l'opportunità di scoprire un libro, un pensiero, un'idea che li accompagnerà nel loro percorso di vita perché come diceva Proust “ogni lettore, quando legge, legge se stesso”. - 2017 © Torinonline.net






HTML by INSW Editore -